panorami

Les veilleuses

Erano verdi, rosse, e c’erano già da prima della tua venuta. Esistevano da molto tempo prima, nel mondo. Le cercavi con la coda dell’occhio non badando alla luce ma alzandoti

avanti »

La soglia

Sto seduta sulla panchina all’ombra del tiglio. Di fronte a me splende sulla cipolla del Duomo una luce primaverile. Dietro intravedo il profilo del monte all’orizzonte, così vicino da sembrare

avanti »

De würden net varstehn

Il vecchio Joseph mi aveva chiesto di tacere. Sogn des niemanden, Herr Doktor, de würdens net varstehn. Non lo dica a nessuno, signor dottore, non capirebbero. E io ho taciuto,

avanti »

Poltrona verde

Le pastiglie del mattino hanno sapore di cloro e di gesso. Quelle della sera profumano di arancio e limone. A pranzo le patate erano probabilmente le stesse di uno qualsiasi

avanti »

L’oggetto

Quella strana cosa Konrad l’aveva trovata in soffitta, nel baule del nonno. Una volta il papà gli aveva detto che nella cassa sistemata in un angolo polveroso e poco accessibile

avanti »